Bitlocker: cos’è e come attivarlo in Windows 10

Il sicurezza del nostro computer dovrebbe essere sempre una priorità, solo allora possiamo mantenere i nostri dati e le nostre informazioni personali al sicuro. Esistono molte minacce che possono interferire con l’uso sicuro di un dispositivo, che si tratti di questo laptop o di un computer desktop. Tuttavia, uno dei più gravi è il furto di informazioni informatichein quanto i dati personali sono esposti. BitLocker appare come uno strumento Microsoft per proteggere questi dispositivi. Ti diciamo maggiori dettagli su questo strumento e su come attivarlo in Windows 10.

Qui troverai la risposta a tutte le domande che ti vengono in mente su BitLocker e sui suoi usi in Windows 10. Ti diciamo cos’è, come attivarlo e perché può essere il tuo miglior alleato sia per i personal computer che nel lavoro ambienti.

BitLocker è un applicazione di crittografia che consente di proteggere il disco rigido per tenerlo al sicuro in caso di tentativo di furto di informazioni sul dispositivo. Questo strumento è disponibile in diverse versioni di Windows, può essere trovato da Windows Vista, tramite Windows 7, Windows 8 e Windows 10. Questa applicazione crittografa interi volumi, quindi può crittografare l’intero disco rigido o una parte di esso di tuo interesse mantenersi protetti.

Per ottenere questa crittografia sul disco rigido, utilizzare a Algoritmo AES in modalità CBC, con chiave a 128 bit. Se tutto questo ti è sembrato complicato, sappi solo che l’AES non è altro che un schema di crittografia che il governo degli Stati Uniti ha deciso di stabilire come metodo standardPertanto, è il più noto.

Dove trovare la chiave Bitlocker

Per accedere al sistema di crittografia è necessario ottenere una password, questa consentirà di accedere ai dati. Questa chiave può essere ospitata in diversi luoghi, ti mostriamo quali e come trovare la chiave:

  • In un Microsoft account: Questa è un’opzione comoda e facile per trovare la chiave di crittografia che funzionerà come una chiave. Dovrai solo accedere al tuo account Microsoft da un altro dispositivo.
  • In un chiavetta USB: È possibile memorizzare la chiave di crittografia su una chiavetta USB che è necessario collegare per poter aprire la crittografia sul dispositivo
  • In un copia cartacea: Puoi stampare la chiave per averla sempre a portata di mano, tuttavia questa non è l’opzione più sicura, poiché altre persone possono accedervi facilmente.
  • in un conto Azure Active Directory: il tuo computer potrebbe avere un account Azure Active collegato, questo è comune negli ambienti di lavoro e molte volte è necessaria un’azione dell’amministratore per accedervi.

Se ti trovi in ​​un ambiente di lavoro, potresti aver bisogno del aiuto di un amministratore di sistema Per accedere a queste informazioni riservate, questo è qualcosa di comune e in tal caso, dovresti chiedere ai responsabili. Molte volte, l’accesso a queste informazioni è limitato ai lavoratori, semplicemente per aumentare la sicurezza dell’azienda, quindi hanno accesso solo i profili essenziali che richiedono l’accesso a quelle informazioni della loro posizione.

Come attivare BitLocker in Windows 10?

BitLocker non è disponibile per Windows 10 Home, è stato progettato per ambienti professionali, dove il traffico di informazioni è maggiore e gli attacchi sono più comuni. Pertanto, per attivarlo È necessario disporre della versione professionale del sistema operativo. Se prendi questo in considerazione, devi solo seguire i passaggi che ti mostriamo di seguito per attivare BitLocker in Windows 10:

  • Accedere a finestrericorda che devi disporre delle autorizzazioni di amministratore.
  • Nel barra delle applicazioni di Windowsscrivere Gestisci BitLocker e seleziona l’opzione quando appare.
  • Se non riesci a trovarlo tramite la barra delle applicazioni puoi andare a Pannello di controllo>Sistema e sicurezza>Crittografia unità BitLocker.
  • Seleziona l’opzione Attiva BitLockerlo troverai accanto all’unità che desideri crittografare per tenerlo al sicuro.
  • Segui i passaggi indicati dalla procedura guidata per completare l’attività.
  • Scegli dove salvare la chiave, ricorda che abbiamo contrassegnato alcune delle opzioni sopra.

La parte più essenziale di questo intero processo è salvare la chiave per accedere all’unità crittografata in un luogo sicuro, in caso contrario, altre persone potranno accedervi. L’opzione meno consigliata è stampare la chiave, poiché sarà visibile e non sarai in grado di controllare la sicurezza del dispositivo.

Crittografa una USB con BitLocker

BitLocker può anche essere utile per crittografare le chiavette USB e tienili al sicuro. La procedura è semplice e puoi averla pronta in pochi minuti. Vediamo come puoi farlo:

  • Collega il tuo dispositivo USB nel computer.
  • Apri l’unità Browser di file.
  • vai alla sezione Strumenti dell’unità e seleziona BitLocker.
  • Segui i passaggi della procedura guidata per completare la configurazione della crittografia.
  • Salva il chiave di codifica in un luogo sicuro.

Come hai visto, il processo è molto simile all’attivazione di BitLocker su un computer. Con il la crittografia dell’unità USB proteggerà le informazioni e saprai che questa non verrà trasmessa, devi solo salvare la password e averla a portata di mano per quando avrai bisogno di accedere alle informazioni.

Come disabilitare la crittografia

Supponiamo che tu voglia crittografare una parte del tuo disco rigido o un’unità USB e lo desideri invertire il processo. È possibile che non sia più necessario proteggere tali informazioni o che semplicemente non si adatti perfettamente al metodo. Segui i passaggi seguenti e disattivare BitLocker sul tuo dispositivo:

  • vai a Pannello di controllo del computer.
  • Accedere a Sistema di sicurezza.
  • Seleziona l’opzione Crittografia unità BitLocker.
  • Cerca l’opzione Disattiva BitLocker e selezionalo.

Una volta terminato il processo, le informazioni non saranno più crittografate, questo è fondamentale da ricordare, soprattutto se si condivide un computer o ci si trova in un ambiente di lavoro in cui vengono condivisi dati personali.

Torna su